Introduzione

Nel corso dei secoli, il pene è stato visto come un simbolo di virilità. L'importanza della dimensione nella vita sessuale e l'autostima è un problema continua. L'età è un fattore che rende ancora di più gli uomini a sottoporsi ad un ingrandimento del pene, sia per allungarlo, sia per ingrossarlo.
Le statistiche mostrano che la lunghezza media del pene è di 15 cm, il 90% degli uomini hanno una lunghezza tra i 13-18 cm, il record per un pene perfettamente funzionante è di 30 cm. Una domanda frequente è se le dimensioni del pene sono importanti. Molte donne dicono che gli uomini sono troppo stressati di questa cosa. La vagina ha una dimensione compresa tra 8 e 15 cm di lunghezza, e anche un pene piccolo può toccare ogni centimetro quadrato della vagina.

Ingrossamento del pene

Durante i 10 anni da quando questo intervento viene praticato sono state provate varie tecniche, tutte senza grandi risultati. La più comune è il trasferimento di grasso raccolto dall'addome o fianchi tramite lipoaspirazione, la sua elaborazione e poi l'introduzione sotto la pelle del pene. Il grasso è riassorbito col tempo (1-2 mesi) circa 70-80%. Una complicazione che può verificarsi è il raggruppamento delle cellule grasse con formazione di grumi fibrose, che possono causare asimmetrie o non uniformità del pene.

Conclusione

Prima dell'intervento dovete informarvi e parlare con il chirurgo sui possibili rischi e complicazioni. Se avete aspettative irrealistiche, potreste essere delusi dai risultati dell'operazione.

Scoprite come potete beneficiare di questo tipo di intervento. Pianificare una visita medica al Prof. Dr Bratu.